giovedì 16 ottobre 2008

Paul Klee - Mendrisio 1990


1990, Luglio. Sono a Mendrisio e visito il locale museo d'arte. Oggetto "Paul Klee". La Svizzera, ove é nato Klee gli ha dedicato spesso mostre e spazi di esposizione.
Adoro Paul Klee, forse perché i suoi dipinti così immaginifici mi hanno segnato quando da piccolo, sfogliavo un vecchio libro di mia madre a lui dedicato.
Con gli occhi di un bambino mi perdevo a rincorrere le trame ed i colori che Klee pazientemente distribuiva nei suoi capolavori.
"Schauspieler - l'attore" mi spaventava per quell'immagine grottesta, quel naso rosso, i denti bianchi da mostro, gli occhi diversi, la fascia nera intorno alla testa, lo sfondo nero.
"Kampfscene aus der komisch - phantastichen oper Der Seefahrer -Scena di battaglia dall'opera comico - fantastica Il navigatore" mi attraeva e faceva sognare mostri marini e battaglie degne di Moby Dick. L'uomo armato di fiocina che tiene a bada i tre mostri era spunto per giochi fantastici.
"Katze und Vogel - Gatto e Uccello" mi faceva pensare ad un esame introspettivo nella mente del gatto, in cui la figura dell'uccello, non raggiungibile, e visto come pasto diventa desiderio e ossessione.

La città nella storia