sabato 27 maggio 2017

Cima Pozzolo e dintorni

Era un po' che mi frullava l'idea della Cima Pozzolo e del concatenamento con gli altri accessi, posti a nord ovest della Val Grande. Guardata la cartina, studiate e ripassate le relazioni, decido di andarci in solitaria, avendo rinunciato al mercoledì in compagnia di Max, ma solo per problemi lavorativi.
Giungo a Beura, piccolo e bellissimo borgo, che deve il suo nome alla "Beola", la pietra grigia, usata a spacco per fare i tetti delle case di una volta, le pavimentazioni oltre a moltissimi altri utilizzi. Oggi Beura risente dell'evidente strazio architettonico, urbanistico ed ambientale di Domo 2, lo scalo ferroviario che ha occupato la piana ossolana con un enorme muraglione a contornarne le attività... vabbè, non guardiamo a valle e giriamo la testa in alto.. a monte.
Lasciata la moto nel parcheggio del Municipio, comincio a salire una ripida e bellissima mulattiera, che ben presto si perde nel bosco, incontrando di volta in volta, segni di fede, piccoli edifici diroccati o più occasionalmente abitazioni in buone condizioni.





 Eccoci all'alpe Fieschi, discretamente conservata e probabilmente usata nei fine settimana.
 Alzandoci cambia la prospettiva...
 Bellissima radura e bellissimo anche il bosco.
 Questa è ben tenuta...
 Si comincia ad intravvedere Domodossola...
 Si prosegue...l'Alpe Vaccareccia, con due castagni secolari...
 Altro romantico alpeggio, peccato sia abbandonato.. il luogo è magico..


La pietra la fa da padrona... usata per tutto... recinzioni fontane, pavimenti, tetti, muri... insieme al legno, crea un legame indissolubile che mani sapienti hanno saputo coniugare.
 
 Raggiungo l'Alpe Prov, dove una divertente fontana mi disseta... quel rospo era da baciare? :)
Poco più in alto, un insediamento molto grande, abbandonato... che spreco. il bosco intorno è fatto di silenzio e profumi.

 Comincio ad elevarmi per godere di panorami circostanti...
 un torrente che mi accompagna sino all'Alpe ed al bivacco Pozzolo...

 Eccolo! Complimenti a chi lo tiene così pulito, ordinato, rifornito!!! Bravi.
 Lascio il bivacco e mi alzo ancora...
 Ultime baite, il pannello solare indica un utilizzo recente e continuo...
 Siamo di fronte al muro, alla pietraia ed alla scala... Che si trova sulla destra a ridosso della vegetazione... pochi ometti segnano la via peraltro abbastanza intuibile.

 Eccola la scala....

 Ed ecco l'intaglio nella roccia, che conduce alla Val Grande ed alla cima.

 Siamo oltre, ora si tratta di percorrere la lunga cresta...

 la sottostante pietraia...
 Cima di Pozzolo. Raggiunta!

 Sullo sfondo a sinistra, il ghiacciaio del Leone...
 Sotto la Val Grande...
Si prosegue sulla cresta, di cima in cima... sino a raggiungere la scala di Ragozzale da cui sono disceso in direzione di Trontano. Avrei voluto andare oltre e rifare il tracciato sino al Tignolino e oltre... la meteo è spaziale, la giornata invita... ma il tempo è tiranno... e quindi si scende...
 sotto, al centro l'Alpe Ragozzale.. sullo sfondo il Tignolino...
il tracciato percorso... oramai registriamo tutto... forse anche troppo...

Cima Pozzolo e dintorni