venerdì 26 febbraio 2016

Reticent Wall

Per chi ama la montagna, ma soprattutto chi ama l'arrampicata su roccia, sa di cosa parlo: Big Wall, grandi pareti, ove la sfida non è iniziare a salire, ma riuscire a completare la parete, dopo giorni e giorni di totale isolamento verticale.
Reticent Wall (il muro reticente) è sicuramente la più difficile scalata in artificiale realizzata sino ad oggi. Aperta nel 1995 sul El Capitan in Yosemite Walley.
 Un filmato, quello di Valerio Folco e Tom Mc Millan, che ha quale obiettivo la rappresentazione delle difficoltà che si incontrano sulle pareti di una big. Preparazione, attrezzatura, studio del tracciato, cibo, rischio maltempo, logistica di ogni genere e ovviamente forza e resistenza.
 
Nuts, friends, chiodi, cunei, sino a piccole lamelle da lavorare al momento e poi pregare perché ti sostengano... Ogni metro è conquistato, ogni tiro di corda una fatica psicologica e fisica...
La meta è lassù in alto. Per raggiungerla possono essere necessari giorni di lenta progressione. Il finale è il ritorno al mondo orizzontale... ma tutto questo verticale è quello che cerchiamo: una metafora della vita.

Morgan