giovedì 11 febbraio 2016

E facciamoci sto Pizzetto..

 E così scappo dalla città un altra volta e mi rifugio in montagna. Questa volta in neve. Premetto che non amo particolarmente il freddo, però non so resistere alle cime immacolate, soprattutto quest'anno con la penuria di neve e l'assenza di un vero inverno.
 Insieme a due altri amanti delle cime (Gabri e Max oltre alla cagnolina Suni) partiamo per il Pizzetto in Valle Anzasca. Ha nevicato tutto ieri, poi un forte vento serale e oggi sole e cielo sgombro.
La perturbazione è ancora presente, almeno sulle cime e quindi mano a mano che si sale, folate di vento ci colpiscono e rendono il paesaggio ancora più selvaggio..
 Spettacolare è la parola che maggiormente ho pronunciato. Il sole, il vento, le cime, la neve da pestare, gli animali incrociati. Anche il panino mangiato al riparo e la grappa diventano super.
 Il Monte Rosa si fa desiderare, causa nubi e vento. Ma gli perdoniamo questa sua assenza.
Arriva il momento di rientrare. Un altra avventura da conservare tra i ricordi più belli.

Referendum? no, grazie.