domenica 28 febbraio 2016

Whiplash

Film del 2014, vincitore (meritato) di tre Oscar.
Jazz, Musica, Aspirazioni, Sacrificio, Crudeltà, Risultato. Questi gli argomenti trattati.
Una colonna sonora portentosa, con pezzi Jazz magistralmente riprodotti, ove la batteria la fa da padrona.
Aspirazione di diventare il più grande di sempre, non uno bravo, non uno in gamba. No! Il più grande. E per farlo si accetta tutto. il Sacrificio, rinunciando all'amore, agli amici, ad una vita vicino a papà. Crudeltà: in un rapporto sadico e masochista con un feroce insegnante (Terence Fletcher) che picchia, insulta, deride i suoi allievi. Ma coglie dietro ognuno di loro il genio inespresso e lo fa uscire.
Risultato: perché il finale sarà la ribellione dal maestro e il trionfo. La crescita emotiva e della capacità di vedere la vita per quella che è.
Si è scritto di tutto in merito a questo film: trappola di gonzi di destra, piuttosto che maestri crudeli, o anche ideologicamente sbagliato. Date la lettura che preferite. Resta il miglior film di musica degli ultimi 10 anni e da l'idea della fatica, sofferenza, ma anche volontà che porta un qualsiasi ragazzo determinato a diventare il nuovo "Bird" del Jazz...
Assolutamente da vedere.

Insospettabili sospetti