sabato 18 ottobre 2008

Saviano: il terrone buono

Per il Ministro degli Interni Roberto Maroni Saviano: "E' un simbolo, ma non 'il' simbolo della lotta alla camorra. 'Mi auguro che resti in Italia - aggiunge - siamo al suo fianco da tempo e andare via non mi sembra una buona idea''.
Certo, se Saviano fosse stato del Nord, magari di Voghera o meglio di Casalzuigno, la Lega ne avrebbe fatto un simbolo dell'uomo nordico che si contrappone alla mafia del Sud.
Essendo Lui un terrone, anche se (per ammissione a denti stretti del Ministro) buono, va necessariamente sminuito.
Vorrai mai che diventa più famoso di quell'Alberto da Giussano che anni fa sconfisse il Barbarossa. Tranquilli, ci pensa il Ministro a rimetterlo in riga.

I Simpson e la filosofia