venerdì 16 settembre 2016

Carlo Azeglio Ciampi

Non è facile parlar di politica di questi tempi. Peraltro non lo è mai. Ma in questo periodo... dopo 20 anni di puttanate della Lega, con questa storia (vera per molti versi) di Roma Ladrona e del sistema politico marcio... e poi (quando si è scoperto che la Lega era pure peggio) del nuovo che avanza (i 5 Stelle per intenderci) che dicono le stesse cose, solo usando la rete... Ecco, provate voi a parlare di politica, di politici e dire due buone parole a favore di qualcuno.
Ciampi è stato un gran Presidente, una persona seria, onesta, posata, mite ma decisa.
Uno insomma che ci vorrebbe anche in altri posti dello Stato.
Lo conobbi a Varese nel 1999. Era in visita ufficiale e noi primi cittadini lo andammo ad ascoltare nella sala provinciale... Allora si era in terra di Lega e le polemiche non mancarono... tutte fuori luogo.
Mi duole sapere che non c'è più, anche se oramai fuori dai giochi. E a chi oggi (Salvini) lo accusa di nefandezze dico: "trovarne di persone così, caro il mio zotico... devi mangiarne di polenta...".
Grazie Presidente.

Insospettabili sospetti