domenica 12 giugno 2016

Pride & Prejudice & Zombies

Se da "Orgoglio e Pregiudizio" di Jane Austen, ricaviamo "Orgoglio e pregiudizio e Zombie" di Seth Grahame - Smith diventa quasi ovvio che, in periodo in cui gli zombie vanno di gran lustro, sarà quest'ultima fatica letteraria a diventare materia di film.
Ed infatti eccolo qui, il divertente e intrigante spettacolo che ci viene proposto.
La particolarità della rappresentazione, oltre all'ambientazione storica (siamo nell'Inghilterra del Diciannovesimo Secolo) vi è una azione degli zombie, che ci appaiono come esseri intelligenti (in parte e non tutti) ed in grado di interloquire con i propri pari (dal punto di vista del censo) umani.
Dopo il Presidente americano Abraham Lincoln cacciatore di vampiri (favoloso) ecco una nuova distopia del passato, ove l'inserto horror rende irresistibile un romanzo (già di per sé piacevole) e riscrive un periodo storico, rendendo ancor più prezioso...
Unico timore, che i nostri ragazzi a scuola, studiando la Storia, raccontino questa versione (certo più divertente) ad un esterrefatto insegnante...
La domanda quindi è: "meglio la storia come ci viene raccontata e come peraltro è, oppure meglio una versione folle e horror, ma totalmente estranea alla realtà"?
Difficile rispondere, se si pensa che, la Storia la scrivono i vincitori, quel che sappiamo è scritto sui libri... Quindi, forse in passato, gli zombie c'erano eccome... ma non lo sapremo mai :)
Buona visione.
 

HhhH