sabato 20 agosto 2016

La Quinta Onda

Uso un gioco di parole... Sull'onda dei noti "Hunger Games" e dintorni, ecco a voi un film fantascientifico, che vede protagonista una ragazza al posto dei soliti uomini super-machi-maschi-forzuti eccetera...
La trama: arrivano gli alieni (che mai avremo il piacere di vedere in questo episodio) e cominciano i guai: prima ci tolgono la corrente e con essa basta Pokemon Go! Questo basterebbe a farci andare su tutte le furie, ed invece, gli umani soffrono stoicamente e vanno avanti... Poi terremoti, maremoti, piaghe mortali, (mi ricorda molto Exodus, ed infatti mi aspettavo l'apparizione di Christian Bale vestito da Mosè mentre guida i superstiti verso un Pokestop)...
Cosa vogliano gli alieni, lo scopriremo a 3/4 del film: vogliono la Terra (ma dai? incredibile!) e la vogliono possibilmente senza umani...
Ma dico io tra tutti i posti fracichi che esistono nell'universo, proprio qui devono venire questi? Ma si sono informati bene sulle condizioni ecologiche del luogo? Vabbè...
La quinta onda è lo sbarco degli alieni. Ma visto che durante il film non ne vedremo nemmeno uno, salvo scoprire che si nascondono sotto mentite spoglie (umane) e che cercano di farci sparacchiare tra di noi, che caspita di film alieno sarebbe?
Cassie (la protagonista) dopo aver perso madre e padre, deve dedicarsi al fratellino (che perde subito di vista, ah sbadata gioventù) e quindi la trama vira velocemente verso il ... andiamo a cercarlo!
Il di lei fratellino viene imbarcato nella più improbabile delle idee aliene (manco in Forza Italia di recente hanno idee così penose) quella di creare un battaglione di bambini per sconfiggere gli alieni (che poi sono gli umani, che poi sono fatti passare per alieni, che poi invece... che insomma non si capisce più una beata cippa).
Tra uno sbadiglio e l'altro, si arriva così verso il finale, non prima di aver incontrato un mezzo sangue dormiente risvegliato e pure belloccio, che si innamora di Cassie e la salva da morte certa.
Ecco il fermo immagine che li immortala mentre lui la salva, nascondendola dietro un tronco... bello lui né?
Ecco invece la tipica espressione della nostra eroina! Sveglia vero?
Ma come non rimanere basiti di fronte al cattivone di turno. Il colonnello Vosh (Liev Schreiber). Ah quanto è bello quest'uomo... come è tenebroso... come è sostanzialmente inutile ai fini della trama... INUTILE!
Non vi svelerò il finale, non voglio sconvolgervi. Mi limito a segnalarvi che siamo lontani secoli da "Alba Rossa" bellissimo film del 1984. Altri tempi, altri attori e altri registi... Lì il nemico era subito riconoscibile (i cattivi Sovietici) e i valori per cui combattere erano ben altri...
Nel complesso una penosa storia che pare voglia essere il primo episodio di una lunga serie. Speriamo di no.
 

Morgan