venerdì 19 agosto 2016

Al Veglia con Bianca

Come ogni anno, nelle mie brevi vacanze ossolane, alterno salite impegnative a brevi escursioni dove porto con me Bianca. Meta prediletta delle nostre piccole gite è senza alcun dubbio l'Alpe Veglia.
Quest'anno decido di proporre l'itinerario che si snoda dall'Alpe Ciamporino sino alla Balma. Molto panoramico e aereo.
Sin dalla partenza, le circostanti montagne fanno bella mostra di sé. La giornata è bellissima, ventilata quanto serve e le nuvole sono un piacevole e mutevole passaggio da osservare con ozio.
 Il ghiacciaio del Leone. O meglio la lingua che ne rimane sul versante Italiano...
La Punta di Valgrande, la conca del Lago D'Avino e il Leone. Una corona di monti intorno alla Piana del Veglia.
 La croce che si incontra nel punto più alto del tracciato da e verso l'Alpe Ciamporino.

 Bianca, armata di bastoncini e tanta grinta.

 Un piccolo abitante dei monti.

 Colori stupenti e bellissimi fiori.

La pigrizia non è solo umana. Riposo al pascolo!

La città nella storia