venerdì 5 agosto 2016

Cima di Valtendra

Eccoci finalmente all'Alpe Veglia. Quest'anno accantonata per inseguire altre mete alpinistiche.
Oggi l'obbiettivo è la Cima di Valtendra 2.693 metri. Superata la cappella del Gropallo, il Veglia si rivela in tutta la sua bellezza anche se oggi la meteo non è al top il fascino di queste cime è impagabile.
 La Balma. Ci spostiamo sul lato Nord - Est dell'Alpe. il Tracciato è quello della GTA per l'Alpe Devero e per la deviazione per l'Alpe Ciamporino.
 Torre Vitali. Salita anni or sono con Geo e Biselli.
 Pizzo del Moro, sul fianco destro il muro per raggiungere il Passo di Valtendra.
Verso il Passo. Lingue di neve. Nubi all'orizzonte.
Raggiunto il Passo, piego a destra per un evidente sentiero, che però scompare dopo pochi centinaia di metri, lasciando il posto a nevai e pietraie... a fare da contorno nuvole basse basse...
 In lontananza uno spizzico di sole... qui no.
 Dalla cima si intuisce il tracciato percorso...
 il Passo in lontananza... circa 300 metri più in basso. Qualche escursionista in pausa panino...
Il trespolo che identifica la cima.
 Durante il percorso di rientro, una cascatella refrigerante. Sullo sfondo il Pizzo Moro.
 In lontananza il Passo... Le solite nubi... seguo un itinerario non segnato. Pietre e prati.
 La vallata percorsa, direzione Lago Bianco. Qui dovrei trovarmi con papà, Franca e Carol...
La meta finale. Il Lago Bianco. Sullo sfondo al centro, la cima appena salita. Nessuno all'appuntamento... Quello che ne segue è un lungo inseguimento senza esito e grattone finale (meritato).


Omicidio all'italiana