martedì 19 luglio 2016

Terzo

 
Non è un caso che questo luogo sorga "ad un terzo di miglio da Acqui Terme" sulla strada per Savona. Da cui il nome Terzo. Piccola asperità a picco sul Bormida e sulle colline coltivate, è visibile da lontano grazie alla sua torre medievale che spicca per venticinque metri sopra le circostanti costruzioni. Terzo fa parte del circuito "Città del Bio" ove la valorizzazione dell'agricoltura biologica e di conservazione delle risorse naturali, la valorizzazione delle risorse e della cultura della terra" e non si stenta a crederlo, viste le bellissime campagne che circondano questo piccolo paesino.
 
 
In una giornata rovente, ci accoglie una piccola chiesa, dedicata a San Maurizio, di origine medievale, ampiamente rimaneggiata tra il 1750 e il 1893 circa.
 
 
Le varie cappelle laterali e le molte decorazioni fanno intendere un intervento particolarmente deciso su questo edificio di origine medievale.

 
Vecchissima porta, interessante la condizione della superficie. Sembra un serpente che sta perdendo la pelle.

 
 La Torre dei Malaspina. Con origine da una fortificazione dell'anno Mille, poi rimaneggiata nel 1300. Vi si accede su richiesta passando dagli uffici comunali. Di Domenica ovviamente no...
 
 
Eccoci di fronte alla torre. Bellissima visuale della struttura slanciata verso il blu del cielo.

i Templari