lunedì 25 luglio 2016

Direttissima al Teggiolo

La direttissima Trasquera - Teggiolo non l'ho mai fatta. L'ho immaginata tanti anni or sono, quando ancora il sentiero non c'era... passata l'Alpe Agro di Fuori, mi avventurai sino alle pietraie, ma non riuscendo a venirne a capo tornai sui miei passi. Oggi ci riprovo, confortato dalle recensioni su HIKR e dagli evidenti cartelli segnavia.
Lasciata l'auto alla Sotta, comincio a salire nel bosco e a poco a poco, il panorama circostante si rivela nella sua grandiosità...
L'opera umana è evidente. Sbalzi superati con la costruzione di muretti a secco e scale. Parapetti in legno e vista sul vuoto.
 Il sentiero prosegue. Una traccia verde, una bianca-rossa-bianca...
 L'Alpe Agro di Fuori... una piccola fonte d'acqua per dissetarsi..
 Superata l'Alpe, iniziano le pietraie e il sentiero si fa ripido... tutto si inclina...
 Ora la cresta si fa aerea, di qua il versante verso la Svizzera... di là quello verso l'Alpe Veglia...
 Affiora come un mostro marino...
 Lo sperone roccioso che preannuncia l'arrivo... si intravede la catena cui aiutarsi per uscire..
 Lo spettacolare pianoro del Teggiolo.
Stelle alpine. Magiche.

I Simpson e la filosofia