mercoledì 24 maggio 2017

Logan

Siamo nel 2029 e dei mutanti è rimasto solo un pallido ricordo.. gli ultimi sopravvissuti si nascondono al mondo: Wolverine, malato e preda dell'alcol, cerca come può, aiutato da Calibano, di curare un anziano professor Xavier, sempre più vittima del suo incontrollabile cervello.
Tutto cambia, quando Wolverine dovrà farsi scudo di quel che resta del suo corpo per difendere il professore e una ragazzina, che appare sempre più come sua figlia, o erede del suo animalesco essere.
Bello, profondo, capace di esprimere sentimenti come mai nei precedenti episodi. Logan è certamente il film più umano della fantasmagorica serie degli X-man. Bellissima la scena dei fumetti che li rappresentano o della dichiarazione d'affetto da parte di alcuni fan (compreso uno dei cattivi) a dimostrazione che tutto passa, tutto finisce, e che per entrare definitivamente nel mito occorre finire il lavoro iniziato e ... morire.

Omicidio all'italiana