giovedì 18 maggio 2017

Handsome - Un giallo Netflix

Dobbiamo oramai abituarci ai film Netflix... Tuttavia mi chiedo: "per chi sono esattamente? Non certo per il circuito cinematografico a noi più noto... non per la televisione, per come l'abbiamo conosciuta o conosciamo noi cinquantenni...".
In attesa di dare una risposta a questo arrovellante quesito, concentriamoci sull'episodio.
Intanto, tutto gira intorno alla figura di Gene Handsome (Jeff Garlin), omone imponente, con una visione fortemente poetica del mondo e della vita...
Ispettore di polizia, deve indagare su un efferato omicidio, che vede coinvolta una babysitter conosciuta poche ore prima... il tutto accompagnato dall'infoiata collega Fleur Scozzari, sempre a caccia di un uomo con cui accoppiarsi...
Handsome vive insieme al suo cane dalmata e sogna l'amore... o almeno ha un'idea di anima gemella con cui condividere la sua vita... peccato che le donne che incontra non lo considerino affatto o gli affibbino l'immagine del buono a cui confidarsi...
Non si può negare che i dialoghi virino dal surreale al divertente colto, come ci hanno abituati da tempo i film di Tarantino (per circoscrivere il genere)... con il pregio che la violenza in questo film manca totalmente.
Sarà sufficiente l'intuito di Handsome, per risolvere il caso? Certo non saranno i suoi aiutanti (una masnada di folli che spara minchiate a nastro) ad aiutarlo...
E così, piano piano, inseguendo una crema per la bellezza del corpo, una festa di attori hollywoodiani, una vicina la cui figlia pare quella della famiglia Haddams, il nostro investigatore giunge alla verità... (SPOILER) E' stato l'attore Talbert Bacon, irascibile egocentrico, ad aver ucciso la babysitter, per un caustico commento ad una sua interpretazione cinematografica...
Certo vi è molta leggerezza in questo film, forse troppa... ma in fondo è meglio così... almeno sino a che (come ho premesso in questo post) non intuiremo a chi, per chi e perché è dedicato questo genere...
 
 

Omicidio all'italiana