mercoledì 5 giugno 2013

Estate Crudele - Alessandro Bertante


"L'estate mi rovina l'eleganza". Questa è l'unica certezza nella vicenda che riguarda Alessio, nella torrida estate del 2003 a Milano.
Alessio é senza dubbio roso da un demone. Quello dell'amore perduto e della disperazione più nera. Sopravvive spacciando, rovinandosi la salute e spaventando il prossimo con la sua spavalda voglia di morire. Solo l'amore lo spoglia di tutte le sue forze e convinzioni. E proprio quando la luce illumina il suo cupo mondo facendo intravedere una possibile rinascita, crolla il suo castello di follia. Ma sarà così o il finale è un altro? Colto, psichedelico, moderno e crudo. Da leggere come un classico.

La città nella storia