lunedì 17 giugno 2013

Lago D'Avino una gita

In origine volevamo andare al Monte Teggiolo, quindi, lasciata l'auto a Fondocampo si sale sino all'Alpe Valle e a Stalletto. Una cappa nera non promette nulla di buono.
Decidiamo di deviare verso il Lago D'Avino, nonostante la stagione, la neve è ancora tanta. Ci dirigiamo verso la val Drozina e raggiungiamo il Passo del Crosso (2401 m).
I pianori del Lago D'Avino, colmi di neve ci appaiono in tutta la loro bellezza. Nuvoloni neri all'orizzonte ci invitano a ritrovare la strada di casa.
Ecco il lago, ancora ghiacciato. In lontananza rumore di sassi che cadono e fiumi d'acqua.
Nell'ultimo tratto del percorso avvistiamo un Gipeto - maestoso! - camosci, capre, pecore. Umani zero.

Giancaro Vitali - Time Out