mercoledì 5 giugno 2013

il Caimano


Un film che parla di Berlusconi? Chissà che palle!
E invece no. Pur girato e proiettato nel 2006 é attuale più che mai. 
Cosa abbiamo subito in questi anni di Berlusconismo rampante? Eccone la descrizione in questo film. Che appare quasi un documentario di un Italia dolente e indolente.
La drammaticità risiede nel fatto che la realtà supera di gran lunga la fantasia, e i processi di questi giorni, il cui epilogo é ben lontano a vedersi, stanno lì a dimostrarlo.
Si può parlare di Berlusconismo senza parlare di Berlusconi. Moretti ci prova e per la maggior parte del film ci riesce. L'apparizione finale del nostro va letta quasi come una rivelazione.
il filmato rappresentate lo scontro nelle piazze continua ancora oggi a far discutere, riflettere e sollecitare un analisi che la società italiana non ha saputo fare.

Insospettabili sospetti