sabato 15 giugno 2013

I capi - Mario Vargas Llosa

Altro libercolo della Domenica.
Benché di piccole dimensioni e numero ridotto di pagine, non lascia nulla all'improvvisazione.
Non sono amante delle storie brevi, ma devo ammettere che quelle contenute in questo libro sono molto interessanti.
I capi: per diventare grandi occorre passare da alcune prove fondamentali. Sfidare il mondo degli adulti è una necessità, per riconoscere se stessi e le proprie capacità. E se si perde? Meglio. Si impara.
La sfida: tutti dobbiamo morire. Allora é meglio farlo con dignità e senza sottrarci. Anche se ad assistere al duello c'è uno spettatore particolare.
il fratello minore: e se tutto fosse dovuto ad una bugia? se la vita e la morte nascessero dalla finzione? Inutile prendersela, meglio maledire il fato e accettare quanto avviene.
Domenica: fino a che punto ci si può spingere per amore? Altro racconto di iniziazione e di crescita. Una sfida di nuoto diventa momento di crescita e di riscatto.
Un visitatore: tradire un altro uomo può essere semplice e dare piacere, ma se poi tutto ci casca addosso? Il passaggio dal trionfo alla sconfitta può essere più doloroso della morte stessa.
il Nonno: Un teschio, una candela, un fuoco fatuo. Chi è il bambino, chi l'adulto? Questo breve racconto non da risposta ma fa pensare.

ciao Malcom