domenica 5 maggio 2013

Convivenza


L'arrivo di due cani in casa é stato, anzi é, oggetto di profonde trasformazioni delle nostre abitudini. Ma non solo. Anche i due gatti, precedenti abitanti, hanno dovuto rivedere i loro piani abitativi.
Il gatto del piano di sopra, capita l'antifona scende solo nottetempo, di giorno scompare alla vista e quindi risente poco della novità. Mentre prima al mattino lo si trovava fuori dalla finestra in attesa di salire, oggi sceglie altri itinerari, sconosciuti ai più.
Diversa é la problematica del gatto posto al piano terra. Dopo i primi incontri con relativo scambio di soffi e abbai ognuno ha trovato il proprio spazio. Gatto in camera (tutto il giorno) cani che passano dalla sala alla cucina al balcone.
Il problema, ovviamente, si pone quando il gatto deve raggiungere la cucina per pranzare.
Nasce quindi il corridoio umanitario. Un percorso sicuro che permetta al felino di uscire dalla camera, attraversare il corridoio, nutrirsi in cucina e guadagnare l'esterno.
Chiusi i cani in sala, si da il via all'operazione. 
Per ora la situazione regge e la tregua funziona. Arriveremo mai ad un tavolo di trattative? Lo dubito.

L'immagine proviene dal sito:
http://www.petpassion.tv/blog/amanti-dei-cani-e-dei-gatti-scoprite-la-vostra-personalita-7170

Le Catilinarie