giovedì 14 agosto 2008

Il 15 Agosto di tanti anni fà




A differenza di altre date, l'approssimarsi del 15 Agosto ha su di me un fascino particolare.
Mi riporta a molti anni fa... almeno 20, ed alle camminate insieme al mio amico Renato.
Tutti gli anni era nostra abitudine salire all'Alpe Veglia, prendere una "scimmia" ed il giorno dopo partire per la traversata Veglia - Devero attraverso i passi alpini.
Arrivati stravolti al Devero, si montava la tenda, si andava a cena e poi alla festa degli Alpini.
Grazie alla stanchezza, all'alta quota, ed alle abbondanti libagioni, regolarmente si finiva completamente ubriachi a smaltire sotto qualche pianta o cadendo da uno steccato in mezzo alle ortiche...
Ricordo un anno, dopo aver perso di vista Renato, decido di andare a dormire in tenda.
Dopo poco sento rientrare il mio amico completamente preda della "scimmia".... Cerco alla meglio di gestire la situazione: lui che ulula, vomita eccetera. Con gran polemica dei vicini di tenda che non riescono a dormire ed a cui come unica giustificazione rispondo: "non ho mica inventato io il vino"...
A qualcuno sembreranno ricordi di un ubriaco o inviti a delinquere.
Nella realtà, a mio giudizio, oltre a non fare del male a nessuno ed a non farsi del male, era un modo un pò incasinato per diventare grandi.

Piccolo, Grande, Vivo