domenica 5 marzo 2017

il formaggio e i vermi

Il testo affronta i due processi per eresia che Domenico Scandella detto Menocchio, mugnaio di Montereale Valcellina, piccolo borgo nei pressi di Pordenone, affronta nel corso del 1500.
Un testo breve (148 pagine) con una impressionante apparato bibliografico, che in sé racconta un evento come tanti in quei tempi: la storia di un povero che con i suoi ragionamenti, mette in discussione l'ordine costituito e per tale motivo viene processato ed ucciso.
Ma l'occhio dello storico sa e vuole vedere più lontano. E così il succo del racconto diviene un'indagine delle letture di Menocchio, del come si è procurato i libri, del come li ha letti, capiti, interpretati e mescolati con la cultura orale contadina.
Ma di scoperta in scoperta, si va oltre: come era possibile che il volgo contadino, nel lontano 1500 della Controriforma, finanche in un borgo lontano dai grandi centri della cultura e della scienza, potesse saper leggere e scrivere e soprattutto procurarsi testi che andassero oltre la cultura ufficiale; quindi non solo la Bibbia ed i Vangeli, ma testi che ribaltavano e contraddicevano il sentire comune.
E qui altri dubbi: ma era realmente cultura popolare o Menocchio era un caso isolato? E in entrambi i casi. come si poneva rispetto al resto del volgo, e verso i potenti, Chiesa e Podestà in primis?
Interessante è il contributo ricevuto da "i viaggi di Mandeville" con la leggenda medievale dei tre anelli: ogni anello è una religione e appare logico che ognuna di esse abbia pari dignità. Per cui un "Turco non vorrà divenir Cristiano ed un Ebreo in Turco e così via". Un ribaltamento della intolleranza religiosa che, mescolata con il panteismo del volgo, mostrava una visione completamente diversa dalle élite politiche e religiose.
E' comunque grazie alla stampa, che la cultura orale di Menocchio si è potuta confrontare con il Mondo e affinare, correggere, migliorare sino a permetterle di esprimersi con parole comprensibili anche dai più.
Peccato che Chiesa e Potere politico ne abbiano visto da subito la portata rivoluzionaria, cancellandola. 

Insospettabili sospetti