domenica 8 maggio 2016

Le verità nascoste

In seguito alla partenza per il college dell'unica figlia, una coppia si ritrova sola in una villa isolata e posta sul lungo lago.. quello che dovrebbe essere un nuovo idillio si trasforma in un incubo.
Difatti, a Claire (il personaggio femminile interpretato da Michelle Pfeiffer) prima sembra di assistere all'omicidio della vicina, poi presenze strane si materializzano in casa e sul pontile al lago... un fantasma? ma di chi?
E' verità o turbe di una donna sola? Il film questo non ce lo dice per oltre un ora, salvo aggiungere suspense di volta in volta più angoscianti ma senza rivelare alcunché... E allora è pazza Claire o c'è dell'altro?
Un impronta hitchcockiana per un film che all'inizio parte lento lento, quasi mesto e noioso, per chi come noi oggi, si è abituati al tutto subito ed allo zompo dalla sedia ogni istante è un duro colpo... cerchiamo di capire e in fondo il nostro brancolare nel buio è lo stesso che prova Claire.
Lei ha perso la memoria dopo un incidente d'auto e non tutti desiderano che lei la ritrovi.
Per questo la verità è nascosta. Ma allora quale è la verità? Si nasconde forse sul fondo? Come peraltro pare suggerire il titolo inglese del film "What lies beneath"...
La svolta, quando arriva, ci premia di tutta l'attesa e nello sciogliere la suspense non sappiamo se era meglio non sapere nulla oppure proseguire nello svelare la coltre di bugie.... che portano ad un horror.
Quali sono quindi queste verità? SPOILER
In prima battuta un tradimento del marito Norman (interpretato da un ottimo Harrison Ford), poi un omicidio, ed infine un uomo capace di uccidere, per mantenere lo status - quo e con le sue bugie salvare la reputazione, il lavoro, la carriera (non l'amore, più che altro la tranquillità)..
Tutto andrà a rotoli, complice un fantasma, una moglie  terrorizzata ma desiderosa di capire, tanta pioggia e un luogo troppo solitario.
Ottimo.

i Templari