sabato 2 gennaio 2016

Finale col botto (alpinistico)

 
Grazie ad HIKR seguo da tempo una serie di camminatori/alpinisti/appassionati come me delle cime e dei silenzi alpini... In particolare Max64 mi aveva colpito per le belle descrizioni sia tecniche che delle sensazioni dettate dai luoghi attraversati. Decido così di contattarlo per lanciare un'uscita senza alcun vincolo. Mi risponde e concordiamo una cima: il Verosso, in val Bognanco.
Anche se gioco in casa (da buon ossolano) è una cima che non conosco. Accetto quindi volentieri e ci si vede il mattino all'ingresso dell'autostrada. Quello che segue è la storia di un escursione, ma anche la nascita di un intesa immediata. Trovato il passo giusto, chiacchierato di tutto un po', riso tantissimo. Tre volte contento. Di aver conosciuto una persona veramente in gamba, di aver fatto una bellissima salita e ... di aver aggiunto una seconda cima: infatti, giunti in vetta una prima volta, decidiamo che la giornata non può finire così.
 
Partiamo quindi per il D'Azoglio, un cima di oltre 2.600 metri che si osserva nei pressi.
Concordato un possibile itinerario, ci gettiamo sulla cresta che dopo 1 ora e 1/2 ci porta alla nuova vetta. Il resto lo fa il bellissimo meteo (29 Dicembre con sole e assenza di neve) i colori, la passione per la montagna.
I bellissimi panorami si susseguono e si fa fatica a decidere cosa non guardare, cosa privilegiare.

 Rientriamo che è oramai buio, con ancora negli occhi una bellissima esperienza e la speranza di ripetere, nel prossimo anno, altre escursioni.
 

Bello il contrasto, tra parete sud al sole e nord innevata...
 


Le Catilinarie