domenica 13 marzo 2016

Keith Emerson - l'anima dei Emerson Lake & Palmer

Deve essere l'anno nero per i miti, siano essi musicali, cinematografici, culturali... Anche Keith Emerson, fondatore e leader degli "Emerson Lake & Palmer" oltre ad incredibile tastierista, se ne è andato. Anzi diciamola tutta: si è tolto la vita.
Chi ha amato la progressive music o Prog, sa esattamente di cosa stiamo parlando. Brani lunghissimi, uso virtuoso degli strumenti, senza necessariamente anzi quasi mai un ritmo ripetuto da seguire, quanto piuttosto evocazioni musicali, atmosfere, dissolvenze, virtuosismi e accostamenti.
Ascoltate "Lucky Man" piuttosto che l'album "Tarkus".
Era l'epoca del Moog, il sintetizzatore, che portò la rivoluzione della musica.
Di lui ricordiamo in Italia la colonna sonora di "Inferno" di Dario Argento, ma anche la sigla del programma televisivo "Odeon" (o meglio Odeon lo usò come sigla), mi rimangono ancora negli occhi le immagini del nostro, mentre suona ed è inseguito dalla marea che avanza... "Honky Tonk Train Blues"...
L'aggravarsi di una malattia che gli impediva di lavorare lo ha portato a questo gesto estremo.
RIP Keith.


I Simpson e la filosofia