giovedì 2 gennaio 2014

Haunting - Presenze

Film del 1999 diretto da Jan de Bont ed ispirato al romanzo "The Haunting of Hill House" ed il remake di "The haunting" del 1963 di Robert Wise (info tratte da Wikipedia).
A differenza del romanzo, la necessità di rendere visivamente eventi e paure dei protagonisti rende necessario il crescendo di orrori con una oscura presenza che si manifesta sino alla rivelazione finale.
Di sicuro effetto la presenza della bellissima Catherine Z-Jones e del gigionesco Liam Neeson, la trama è credibile mentre si fatica a sembra credere a questo moderno Barbablù che appare nelle foto d'epoca quasi e anzi più brutto che in forma di spettro.
Bellissima la sequenza delle fotografie del passato da cui la protagonista Eleanor (una bravissima Lili Taylor che passa da personaggio minore alla presa di coscienza finale) trae la soluzione alla spiritica presenza.
Al di là della casa e della "speciale" servitù, il pezzo forte del film resta la capacità di Eleanor di riconoscere/riconoscersi nel ruolo dell'erede inviata non dal caso, ma dagli spiriti dei bimbi morti per trovare una soluzione, anche al costo della propria vita.
Sempre da Wikipedia, il film risulta citato in numerose nomination al "Razzie Haward"! Peccato.

Allegro ma non troppo...