domenica 25 agosto 2013

L'evocazione

Partiamo dal titolo: The Conjuring. fare apparire, evocare.
Io credo sia più corretto tradurlo come l'invocazione. Perché? lo vado a spiegare.
La famiglia Perron compra una casa all'asta, ci si trasferisce (2 adulti, 5 bambine) e comincia a notare che qualcosa non va.
Gli orologi si fermano tutti alla stessa ora 3,07 del mattino...
Rumori e cigolii si sentono per tutta casa, porte che si aprono e si chiudono da sole, ma il bello deve ancora venire.
I quadri della famiglia, attaccati al muro delle scale, cadono in terra uno dopo l'altro.
Dietro una parete in legno, che si rompe causa un calcio incauto, si apre la scala che porta alla cantina.
Dietro un armadio nella stanza, rotto un altro tavolato in legno, emerge una stanzetta ove un bimbo (morto in quella casa) teneva i suoi giochi.
La demonologa Lorraine Warren, contattata per un consulto, cade in una buca nel pavimento in legno e si ritrova in cantina; cantina nella quale rimane intrappolata dopo essere caduta dalle scale anche la signora Perron.
Che pensare? CHE OCCORRE UN FALEGNAME! Ecco cosa c'è da pensare.
E magari un giardiniere, che tagli quel minchia di albero morto che toglie la vista al bellissimo lago. 
E magari un esperto ornitologo che spieghi ai piccioni che a sbattere contro la casa ci si rompe l'osso del collo.
E una visitina al catasto? Da li si sarebbe scoperto che la precedente proprietaria una certa signora Bathsheba, oltre a non pagare l'IMU e la TARSU, aveva fatto sparire un agente di EQUITALIA presentatosi alla sua porta per la riscossione degli arretrati. L'ultima parola del funzionario era stata "Brutta strega, ti confisco la scopa".
Ecco l'abitazione come appare prima degli ampliamenti eseguiti e poi sanati con il condono edilizio del 1985.
La veranda è stata chiusa per ricavarne un paio di locali e il sottotetto, pur in assenza di altezza è diventato appartamento da affittare. Una vergogna! La mancata verifica dei cementi armati ha portato a scricchiolii e rumori notturni di ogni tipo.

Cosa centra la demonologia in tutta la vicenda? Nulla!
E' un tentativo, peraltro maldestro, per ingannare i tecnici del catasto e non far notare il volume realizzato in area soggetta a vincolo paesaggistico.
Per tenere lontani i funzionari del governo, si tenta di tutto: bambole mosse con la manina da sotto, battimani fatti da nani nascosti negli armadi, vecchie strappate a forza dalla Menotti e Bassani e costrette a nascondersi sugli armadi e sotto i letti per terrorizzare i bambini, sedie che si ribaltano sottosopra al soffitto (con una fin troppo visibile corda), cani che vengono riempiti di Ciappi sino a morire di diabete, e poi la vicenda potrebbe continuare a lungo ma per fortuna il regista si stanca.
Detto questo il film è bellissimo.


Che ci faccio qui?