venerdì 21 dicembre 2012

The bourne legacy


Jeremy Renner riuscirà dove é mancato Matt Damon? Oppure il tormentone delle spie americane fuggite al controllo del burattinaio dovrà accompagnarci per i prossimi anni?
Per molti versi qualcosa é cambiato. Il protagonista non soffre di amnesia, anche se é dopato per migliorare le proprie prestazioni. Invece di cercarlo inconsapevole e privo di memoria, fugge consapevole e ben memore del trattamento subito dal suo creatore, in una sorta di Edipo rifiutato.
Bellissime le scene iniziali nel mezzo di una natura incontaminata e quelle finali dell'inseguimento in moto, il resto a volte scade in noia e confusione. Renner dimostra di avere il phisique du role.
Un film godibile che si affianca temporalmente al precedente - The Bourne Ultimatum - senza spiegare molto di più. Attendiamo il prossimo.

il trailer

Allegro ma non troppo...