domenica 23 dicembre 2012

DI cosa non parla questo spazio

Dopo alcuni anni di post, di blog, di bla bla, appare quantomeno opportuno fare il punto.
Di cosa parla questo spazio? Certamente di me. Di me attraverso la mia visione di quel che mi succede intorno.
Del mio passato, del mio quotidiano, a volte anche delle mie speranze rivolte al futuro.
Certo non dico tutto, i miei segreti me li tengo stretti e anche di questi vivo.
Però dico molto, al punto che andandomi a rileggere mi dico "ma la penso così? Accidenti, mi é sfuggito qualcosa" ;)
Non parlo di calcio, non mi interessa.
Non parlo di auto, ho alcune passioni ma non i soldi e quindi a che serve parlarne :))
Non parlo di musica. Però ci proverò descrivendo le sensazioni che alcuni brani mi hanno dato in passato.
Parlo sicuramente di libri e film, due passioni. Parlo di montagna, la mia più grande passione.
A volte scrivo di getto, sull'onda della rabbia o della passione, senza sarei uno zombie. 
Altre volte scrivo e salvo, limo e salvo, cancello e poi riscrivo e quel che pubblico magari ancora non mi convince.
Ho provato Facebook ma mi ha fatto schifo, dovrebbe essere una piazza, un agorà, ed invece é il bar dello sport invaso dalle tifoserie avvelenate dal dopo partita.
Questo sono io, non ho nickname, non ho foto falsate a rappresentarmi, non mi nascondo.
Leggo, ascolto, apprezzo ogni umano che attraversa la mia strada terrestre, cerco di imparare da ognuno il più possibile, anche se a volte non ne capisco appieno i motivi.  Questo mi sprona ad andare oltre. Non nego una certa ferocia nel tributare pernacchie a ciò che reputo arroganza, ignoranza e cattiveria, ma é parte del mio carattere e me ne scuso.
un abbraccio.

Insospettabili sospetti