giovedì 20 dicembre 2012

Ludopatie

La scelta del Parlamento, ad un passo dalla scadenza, di concedere l'apertura di ulteriori 1.000 sale giochi é quanto di più distruttivo, violento, mafioso e demente ci possa essere nel nostro povero Paese.
In tempi di drammatica crisi, con milioni di persone pronte a tutto per arrivare a fine mese, concedere false scorciatoie e facili promesse, istigando al gioco é semplicemente crudele.
Non voglio pensare che tutto nasca da qualche interesse personale - la lobby delle macchinette o quella di qualche malavitoso - che ha deciso scientemente di distruggere vite umane dando il via all'apertura di queste sale mangiasoldi.
Farò finta che la volontà sia invece quella di far tornare i conti dello Stato. Bene, posta in questi termini la questione resta comunque disgustosa. Con le debolezze umane non si risana un paese. Cari Onorevoli, sapete quante famiglie si sono rovinate a causa del gioco? Questa mattina a Caterpillar molti ascoltatori si sono detti contrari. Facciamo sentire la nostra voce. Basta fare cassa con la disperazione.

i Templari