giovedì 8 gennaio 2015

Storia culturale del clima

 
Storia culturale del clima è l'analisi del nostro vivere sul pianeta Terra dalla nostra apparizione sino ai giorni nostri. Perché se c'è una cosa che non dobbiamo dimenticare mai è che, se noi esistiamo, è grazie alle risorse (limitate) del nostro Pianeta ed alle bizzarrie del tempo che ne condizionano la produzione e l'utilizzo.
Il libro ha un inestimabile pregio: smonta il mito del clima stabile, dimostrando una bizzarria e una variabilità del tempo meteorologico tale da farci ripensare il nostro essere e il nostro agire oltre a tutte le scuole di pensiero ecologiche e pro-industria.
Nella doppia cavalcata del tempo cronologico e del tempo meteorologico scopriamo i possibili legami tra eventi che hanno cambiato la Storia e clima. Non sempre le ipotesi convincono, ma in alcuni casi vi è da riflettere. La scomparsa di grandi civiltà del passato, meno attrezzate a resistere al cambiamento climatico e le grandi migrazioni di popoli in tempi più recenti (si pensi alla primavera araba, condizionata dal prezzo dei prodotti alimentari, incrementato a causa anche dei cattivi raccolti) devono aiutarci a comprendere meglio il legame tra uomo, mondo e clima.
Le sfide climatiche che ci attendono sono enormi, ma soprattutto devono essere affrontate con le giuste conoscenze e senza sterili fondamentalismi o cattiva coscienza.
 


Sulla strada