lunedì 2 febbraio 2015

Agrate Brianza

Ancora una domenica in trasferta per una gara di Sofia. Oggi siamo ad Agrate Brianza, un oretta di macchina da casa, ma certamente un ambiente molto diverso da dove risiedo. E' la Bassa Padana!
Pare che Agrate sia uno dei Comuni più ricchi d'Italia. Ben per i suoi residenti. Io tutta questa ricchezza non l'ho vista. Evidentemente la tengono ben celata...
 
Bella la facciata della Chiesa dedicata a San Eusebio e la vicina statua di un meno noto missionario: Padre Clemente Vismara.
 Interessante il Municipio, con il fronte movimentato (ricorda alcune opere di Mies Van Der Rohe).
In uno dei frequenti cortili, circondati da antiche corti agricole, troviamo segni di fede e attimi di vita quotidiana. Oggi fa sorridere questo bagno (e ce ne era uno per ogni pilastro) all'aria aperta e alla vista di tutti, eppure una volta erano quotidianità e motivo di orgoglio non dover andare al pozzo a prendere l'acqua...
 
Altra immagine religiosa. Mi ha colpito la curvatura interna della cappella votiva. Dedicata ad una non ben precisata "Regina del Pasubio"...


Ed infine la chiesa di San Zenone ad Omate, altro centro di Agrate. Si trova a lato della Villa Trivulzio (chiusa sic.)

L'enigma della bussola