sabato 6 giugno 2015

La strana casa nella nebbia e altri racconti

Non nego che a qualcuna sia piaciuto. Non nego nemmeno che Lovercraft sia riconosciuto come uno dei maggiori scrittori horror insieme ad Edgard Allan Poe, coloro che dettero il là alla fantascienza americana.
Ebbe altresì un infanzia difficile segnata dalla miseria e da problemi di salute che si trascineranno per tutta la vita.
Per questo e con dispiacere, devo dire che questi racconti non mi sono piaciuti. Mi aspettavo qualcos'altro da un simile mostro sacro... A volte bisognerebbe leggere senza pregiudizi, saltando la lettura della terza di copertina, dell'introduzione, dei commenti. Rifarsi al semplice lavoro dello scrittore, alle sue intuizioni, alla sua idea. Impipparsene bellamente di tutti i critici, i rifinitori e imbonitori, insomma degli abbellimenti che nulla aggiungono e anzi molto spesso tolgono.
Oggi non sarei qui a dire: sarà stato un grande ma per me la "strana casa nella nebbia e altri racconti" è una boiata pazzesca.

L'arte di collezionare mosche