lunedì 15 giugno 2015

il Generale e il Giudice

Alle cinque del pomeriggio del 16 Ottobre 1998 il Giudice Baltazar Garzòn scuote le coscienze e le speranze del popolo cileno facendo arrestare il dittatore Pinochet nella clinica di Londra ove si trova per cure.
Quello che ne segue è contenuto in questo libro: ricordi tristi e speranza di giustizia, rabbia e pietà, dolore e tenerezza.
Tutti sappiamo che l'azione non andò a buon fine, ma qualcosa si era spezzato per sempre: il pensiero che simili atrocità potessero restare impunite o peggio accettate impunemente.
Sepùlveda con prosa forte scrive, come in preda ad una ansia, la fretta di poter dire finalmente cosa gli ha pesato per tanti anni, a partire dall'esilio e il dolore subito dai suoi cari e dall'intero Cile.
Infine il ricordo dei compagni vicini a Isabel Allende che dette la vita per cambiare la nazione.
Letto d'un fiato.

ciao Malcom