venerdì 26 settembre 2014

The Grey - il film

L'avevo scritto nella recensione di "The Colony, devo qui ribadirlo: se esiste l'inferno è fatto di ghiacci. "The Grey" opera diretta da Joe Carnahan e uscito nel 2012, ce lo dimostra ancora una volta.
Banda di disperati che lavora ai confini del mondo in mezzo ad una natura ostile si ritrova in mezzo al nulla, quando l'aereo che li trasporta cade, dovrà dar fondo a tutte le proprie forze per sopravvivere.
Lupi che appaiono più esseri demoniaci (quasi come mostri impalpabili) e che anche, anzi soprattutto, quando non ci sono generano terrore vero. 
Uomini alle prese con il proprio passato, i propri errori e il dubbio se, sopravvivere sia la cosa giusta.
Un bellissimo e crudo film, senza happy end tradizionale, ove la marcia verso la civiltà passa anche attraverso una marcia nel proprio essere sulla Terra.
E non è un caso, se John Diaz, il più attaccabrighe del gruppo, decide di smettere la corsa. "Ho vissuto un avventura che è valsa più di tutta la mia vita. Cosa mi aspetta laggiù?" Forse qui sta l'essenza dell'intero film. Che poi si viva o si muoia ha veramente oramai poco senso.
Attendere dopo i titoli di coda.

Che ci faccio qui?