giovedì 18 ottobre 2012

A furia di leggere ho perso la bussola.



Che Amir Aczel sia un conosciuto divulgatore scientifico é fuori di dubbio. Che questo libro sia meritevole di attenzione é tutto un altro paio di maniche. 
Che la bussola abbia cambiato il nostro modo di vedere il Mondo permettendo scoperte geografiche di  portata immensa é un dato di fatto, ma che sia realmente un enigma? Per Aczel si, ma come al solito qualcuno la scopre e la usa male, qualcun altro (Flavio Gioia?) impara a maneggiarla e diventa famoso. Si poteva ridurre il libro a poche pagine (le ultime) che oggi sono contornate da tante simpatiche pagine di Storia e storie.

GIulio Regeni? Amen...