sabato 27 aprile 2013

Sotto il crinale e altri racconti

Passeggiando da un libro all'altro, sono giunto al grande Ernest.
Che dire? Hai in mente, quando ti descrivono qualcuno e ti sei fatto un idea?
Ecco, uguale! Poi, ovviamente, é tutta un altra cosa.
Meglio? Peggio? E' un bel dire. Un gran dilemma. Sicuramente c'é del fascino in questa scoppiettante scrittura. Si fiuta il talento, si intuisce il perché il Nostro é diventato quel che é: un icona, un mito della letteratura. Ma sa cogliere il passare del tempo, la modalità comunicativa dei giorni nostri? 
Io credo che un tweet non possa riassumere la scrittura di Hemingway. E anche su Facebook forse si troverebbe a disagio. Certo non al bar di Madrid o Cuba. Questo certamente no.

Giancaro Vitali - Time Out