mercoledì 3 aprile 2013

Nathan Never



Viaggio nel tempo e ritorno.
Si parte con una terribile resa dei conti tra umani e cyborg.
I cyborg dirottano tutta la loro energia in una macchina del tempo e, come nel fantastico film "Terminator" inviano nel passato due robot con sembianze umane allo scopo di eliminare fisicamente una voce. La voce che da forza alla resistenza. Ma, c'è un ma. La voce è un essere del futuro, precipitato nel passato. E contro di lui, insieme al nostro eroe, dovranno scontrarsi. Ottimamente costruito, incuriosisce sino all'ultima pagina. Perché nulla é scontato. Nemmeno il finale. Per me questo fumetto é stata una vera rivelazione

La città nella storia