sabato 19 gennaio 2013

Le risate del Prefetto

Non è vietato fingere commozione.
A volte si rende necessario, quando non siamo direttamente coinvolti in un evento, per essere comunque partecipi di un lutto che pur non colpendoci in prima persona, ci impone un ruolo privato o pubblico.
Cosa diversa é fingere commozione (con un ruolo pubblico) e poi riderci sopra.
Questo non si fa. Se poi sei donna, dimostri una perfidia ancora maggiore (scusate il commento sessista).
Povera Italia.

L'arte di collezionare mosche