domenica 16 aprile 2017

Boshorn

E venne, per caso o forse no, il giorno del Boshorn... nel senso che dovevamo andare in tanti altri posti e questo non me lo immaginavo proprio... Doveva essere un 4000 sul Rosa, poteva essere il Leone, o forse una camminata in Valgrande, senza neve e vento... e invece, eccoci qui.
Venerdì di ferie, che precede la Pasqua, quindi qualche giorno per riposarsi. Siamo al parcheggio di Engeloch intorno alle 7,30 e via che si parte, attraversato il fiume indossiamo le ciaspole, che non molleremo sin quasi alla cima... e avanti... si sale...
il panorama si fa subito ampio e bellissimo. la neve è perfetta, il sole ci sorride... solo nel tratto finale troveremo un forte vento, che comunque non ci impedisce di progredire verso la meta...
 la neve è modellata dai venti, disegni e contorni bellissimi...
 ed ecco in lontananza la meta...
 sotto di noi il paesaggio alpino e il tracciato stradale del Sempione...
 ultimo tratto su roccia, bellissima, sicura, libera da neve e ghiaccio... una goduria...
Ed infine la vista che si apre sui circostanti monti a perdita d'occhio... che dire? stupendo... una delle migliori salite di tutti i tempi.

Cima Pozzolo e dintorni