lunedì 13 febbraio 2017

Un pomeriggio in PS

E' così... questa volta è toccato a me.
Un dolore che non passa, una strizza che si fa sentire... un minimo di prudenza... ed eccomi a trascorrere la domenica pomeriggio in PS.
Devo dire subito che il personale si è dimostrato all'altezza della situazione.
Visita preliminare, auscultazione, elettrocardiogramma, RX torace, prelievo venoso, prelievo arterioso, saturazione, enzimi, oltre a tanta umanità ed educazione.
Ci lamentiamo tanto dei servizi che non funzionano, ma niente diciamo quando le cose non solo vanno bene, ma anzi di più.
Qualcuno dirà "hai avuto fortuna". Può essere. Ma non basta, ci vuole che comunque qualcosa esista e funzioni...
Se penso a quegli Stati ove la sanità è negata, ove l'istruzione latita, ove la sicurezza è assente... beh non tutto va poi così male...
Concludo con un grazie a tutti coloro che, nella sanità, ma anche negli altri ambienti della pubblica amministrazione, ci mettono del loro per far funzionare la baracca...
 

Omicidio all'italiana