lunedì 4 maggio 2015

Maledetta Cina - Rumiz

In continuo movimento, come parte di un gran sistema circolatorio, flusso vivente di un essere enorme. Questo sono le masse umane che fanno da sfondo a questo breve resoconto di viaggio del gran narratore Paolo Rumiz.
In Cina per incontrare il figlio, racconta quanto incontra: la cappa inquinante di carbone bruciato, i militari sempre presenti, le enormi costruzioni in continua espansione, merci di ogni forma e dimensione, lavorio continuo.
Ma la Cina è anche tradizione, idee e speranze molto diverse dalle nostre. Impossibile non averci a che fare, impossibile non confrontarsi con essa.


Le grandi battaglie di Napoleone