lunedì 14 aprile 2014

Verso la tempesta - Will Eisner

Un uomo guarda dal finestrino del treno, va verso il servizio militare.
Vuole fare il suo dovere. Dopo essere rimasto al riparo dalle storture del Mondo. Ma è realmente così?
In Europa infiamma la Guerra Mondiale. La Seconda. Quella della lotta tra razze.
E lui, che è ebreo, che ci va a fare in un simile bailamme?
Se poi si tiene conto che, lo Stato che ce lo invia è razzista, odia neri ed ebrei quasi quanto Hitler, chi glielo fa fare?
Eppure lui va. E il suo viaggio diventa un percorso della sua vita. Ogni fotogramma richiama memorie del passato. Ecco cosa è capace di evocare un fumetto disegnato da Eisner.
Non perderete nemmeno una pagina di questa storia. Perché ogni pagina è necessaria a capire. 
Fantastico per la trama, per il disegno, per la crudezza. Per la rappresentazione dei personaggi e dei loro più reconditi pensieri. E' gente quella che vediamo, non super eroi. Ma gente che se potesse, fuggirebbe dalle pagine a china per rifarsi un esistenza.

Susa