giovedì 26 novembre 2009

La matematica del clima

Perché per parlare di clima bisogna parlare di matematica?
Semplice: il 15% di 100 é più o meno del 10% di 160?
E' meno, ovvio! uno é 15 l'altro é 16.
Qui stà il trucco. Quella annunciata dal Presidente degli Stati Uniti d'America in occasione dell'incontro sul clima a Copenhagen é l'ulteriore presa in giro, arrivata dopo che presi i dovuti accordi con la Cina, non si intende ammettere che l'incontro previsto da tempo sarà l'ennesimo flop annunciato.
Quindi come si esce dall'impasse? Dichiarando che si ridurrà il 20% delle emissioni di un valore del 2005 che é minore rispetto a quello del 2007 per cui si doveva tagliare del 10%.
Ovviamente, noi babbei ci caschiamo e l'intero mondo dei media grida al miracolo.
Saremo tutti in salvo, l'inquinamento si ridurrà e il progresso avanzerà.
Oltre al Nobel per la Pace consiglio al presidente degli Stati Uniti d'America di ritirare il Nobel delle bugie. Auguri.

Referendum? no, grazie.