venerdì 2 giugno 2017

il vecchio porco lascia l'accordo sul clima

Con l'ennesima uscita antistorica, inutile e dannosa, Trump abbandona il pur blando accordo sul clima a suo tempo sottoscritto da Barack Obama (e forse solo per questo da cancellare). Un fatale passo indietro che porta gli USA nel ruolo di Zulù del mondo.
Sono curioso di vedere, come Trump terrà fuori dai confini degli States, gli effetti dell'inquinamento climatico. Forse costruendo un muro? L'unica certezza con questo presidente, è che non appena avrà finito di distruggere tutto ciò che ha fatto il suo predecessore (nero e quindi colpevole a prescindere) non saprà più cosa fare, essendo privo di idee e portatore di alcuna novità.
Allora ci sarà da ridere... dovrà inventarsi una guerra, un nemico, un qualsiasi argomento per tirare avanti... speriamo che tutte le porcate (messe in evidenza dalle stringenti indagini su di lui e il suo staff) lo fermino prima e lo rispediscano da dove arriva.
Nel frattempo, non ci resta (e questo sembra essere l'impegno di tutti gli Stati aderenti all'accordo) di dare maggiore forza all'intesa a favore dell'ambiente, cercando di porre un freno all'aumento delle temperature della Terra e dando alla civiltà umana un volto pulito a favore del recupero e delle risorse rinnovabili.

i Templari