giovedì 3 luglio 2014

Conspiracy

Siamo di fronte alla ricostruzione cinematografica di un evento realmente accaduto.
Nel Gennaio del 1942 si tiene una riunione a Wansee e viene pianificato lo sterminio degli Ebrei.
La crudeltà che seguirà questo tavolo ove esseri umani decidono l'eliminazione stimata di milioni di persone potrebbe apparire fasulla, se non fosse vera e testimoniata.
"La banalità del male" il saggio di Hannah Arendt, proprio in occasione del processo tenutosi a Gerusalemme nel 1961 contro Eichmann l'organizzatore dell'evento, e che portò alla sua impiccagione, ben dimostra quanto accadde.
Si scelse deliberatamente di liberarsi di milioni di persone in base ad un pregiudizio di razza, organizzando al meglio un evento mostruoso ma con linguaggio burocratico, valutazione di costi, tempi e risorse da impiegare.
Sembrerebbe un qualsiasi normale incontro di lavoro e in fondo lo fu. Assolutamente da vedere per capire.

Susa