domenica 20 luglio 2014

Totò Peppino e la Malafemmina

Uno dei film più spassosi e meglio riusciti di Totò accompagnato da un fantastico Peppino de Filippo.
Due filoni si intrecciano riuscendo in entrambi i casi a sbellicare lo spettatore:
la vita agreste dei nostri due, con reciproci dispetti ed un Totò furfante e filone.
la vita di città con luci e ombre e le insidie del figlio andato a far carriera.
I dispetti al confinante Mezzacapa sono esilaranti e ben si accompagnano allo sbarco dei due protagonisti in terra milanese vestiti di pelliccia e con dialoghi intraducibili. 
Da vera storia del cinema.
Bravissimi Maria Luisa Mangini e Teddy Reno, vere icone del cinema giovane di allora.
Anche la mamma Vittoria Crispo, che risolve tutta la vicenda, ingarbugliata dai due incapaci zii.
Vero successo di pubblico, non perde nulla nonostante gli anni, in particolare la lettera alla Malafemmina, poi riutilizzata nel film "Non ci resta che piangere" con un altro fantastico duo (Benigni e Troisi).

Che ci faccio qui?