sabato 31 ottobre 2015

Frankenstein Junior


Non si può prescindere da questo capolavoro del cinema, senza dare uno sguardo a quell'autentico mattatore che è Martin Feldman.
Che dire di questo Film, che non sia già stato detto?
Che ribalta il dramma scritto da Mary Shelley. Che dimostra che anche con le peggiori intenzioni il bene trionfa.
Che gli attori sono in uno stato di grazia assoluto. Che è un autentica opera d'arte in grado di mettere d'accordo critica e pubblico.
Girato nel 1974, Mel Brooks da un idea di Gene Wilder (attore principale) riprende le stesse scene, strumenti e struttura del film originale, mutandolo in divertente scherzo.
La scena della gara di freccette con l'ispettore Kemp? Geniale.
Ululì, Ululà! Grandioso.
Frau Blucher! e i cavalli si imbizzarriscono!
Che dire del mostro che balla e canta al cabaret?
Tutto questo su il sito ufficiale

HhhH