lunedì 1 febbraio 2010

A volte ritornano... (forse un pò troppo spesso).

Non é un film dell'orrore.
Non é un episodio di Xfiles.
Non é un nuovo videogioco "de paura"!
E' un emendamento inserito nel Milleproroghe a firma di due senatori del PdL campano: Carlo Sarro e Vincenzo Nespoli.
E prevede il ritorno del famigerato "Condono Edilizio".
Ovvero di quella immane porcata che in tre diverse tornate, dal 1984 ha legittimato ogni genere di porcheria e deturpazione ambientale in Italia. Tutto in nome del fare cassa, e della necessità di aiutare chi si é fatto da sé la prima casa (e anche la seconda, la terza, la quarta).
Avevate dei dubbi? Toglieteveli!
Arieccolo... con la riapertura dei termini al 31/12/2010 (quindi un condono vivente, un work in progress...) uguale uguale a quello del 2003 (anche allora Governo S.B.)...
Colti in fallo, i due hanno tergiversato... dicendo che é una norma solo per la Campania (Regione nota per essere ligia al rispetto delle leggi e priva di abusivismo) mentre a leggerla si riferisce a tutto lo Stato Italiano e riguarda pure le aree vincolate dal punto di vista ambientale.
Siamo in periodo elettorale.. le regionali sono alle porte... una volta c'erano le scarpe (una prima l'altra dopo il voto) ora c'é la promessa di fare quel cazzo che ci pare in barba alle leggi urbanistiche. Yupppi!! ! che bello.

L'uomo romano