venerdì 6 febbraio 2009

Per favore, silenzio!

Lo chiedo a nome di Eluana, di suo padre, di tutti i cittadini che pensano che questa penosa situazione debba concludersi decorosamente e non scatenando inutili guerre di religione.
Silenzio. Please.

Monolith